Profumi d'oriente

Profumi d'oriente

Profumi d'oriente

Profumatori d’ambiente, eau de parfum, mignon e fiale tester all’olio di Mirra e di Nardo, direttamente dalla Terra Santa.

La mirra è una gomma resina aromatica, estratta da un albero o arbusto.
La specie più usata per la produzione della mirra è la Commiphora myrrha. Alla fine dell'estate l'arbusto si copre di fiori e sul tronco compaiono una serie di noduli, dai quali cola la mirra, in piccole gocce gialle, che vengono raccolte una volta seccate.
Nel Vangelo secondo Matteo è uno dei doni portati dai Re Magi al Bambino Gesù. Secondo la tradizione simboleggia l'unzione di Cristo, o l'espiazione dei peccati tramite la sofferenza e la morte corporale (la mirra era utilizzata anche per le imbalsamazioni).
La storia della mirra è parallela a quella dell'incenso: era già conosciuta nell'antico Egitto, dove costituiva uno dei componenti del kyphi ed era utilizzata nell'imbalsamazione.
Nella Bibbia è uno dei principali componenti dell'olio santo per le unzioni, ma anche un profumo, citato sette volte nel Cantico dei Cantici.
Un modo efficace e sicuro per riprodurre, anche nell’ambiente familiare, le suggestioni mistiche della Città Santa.

 

I profumi sono creati da Marco Sanna Essences.